e-tron sportback

Audi e-tron Sportback: i proiettori LED Digital Matrix e la nuova frontiera dell’illuminazione

 Audi e-tron Sportback, prima SUV coupé elettrica della storia dei quattro anelli e prima vettura di grande serie al mondo ad adottare i proiettori LED Digital Matrix. Una novità assoluta in grado di garantire una precisione d’illuminazione e un livello di sicurezza sinora sconosciuti grazie a soluzioni tecniche attinte all’home theatre e a inedite funzioni quali la “luce di orientamento”, la “luce di carreggiata” e la “luce segnaletica”.

 

I proiettori Audi LED Digital Matrix, disponibili nel corso del 2020, svolgono molteplici funzioni. In primis, le animazioni dinamiche Leaving Home e Coming Home proiettate lungo una parete o al suolo che trasformano lo spazio antistante la vettura in un palcoscenico luminoso. Oltre a configurare il fascio anabbagliante secondo tre modalità (luce di svolta, per la marcia in zone urbane e in autostrada), gli innovativi proiettori Audi possono gestire gli abbaglianti in modo eccezionalmente preciso.

Spiccano, in particolare, le inedite funzioni “luce di orientamento” e “luce di carreggiata”. Lungo le strade ad alto scorrimento, la luce di carreggiata genera un tappeto luminoso che rischiara la corsia di marcia adattandosi ai cambi di traiettoria dell’auto. Ciò concentra l’attenzione del conducente sulla corsia rilevante e aumenta la sicurezza stradale. Diversamente, la luce di orientamento, tramite la proiezione delle zone d’ombra, mostra in modo predittivo la posizione del veicolo all’interno della corsia, favorendo il mantenimento del centro strada, specie nelle strettoie o in prossimità dei cantieri.

In abbinamento al sistema Night Vision, a richiesta, diviene disponibile la “luce segnaletica”. Se il sistema rileva la presenza di un pedone, il fascio luminoso lo evidenzia, riducendo il rischio che le persone sul ciglio della strada non vengano viste. Innovazioni che vanno ad affiancare gli affinamenti nella gestione adattiva Matrix degli abbaglianti: grazie alla tecnologia DMD è possibile sia illuminare con superiore profondità l’interno curva sia, una volta arrestata la vettura a bordo strada, proiettare dinanzi all’auto una rappresentazione tanto della manovra appena eseguita quanto di quella successiva. La sicurezza entra in una nuova era: un’era nella quale le vetture Audi dialogano con il guidatore mediante la proiezione di messaggi e segnali luminosi.

e-tronetron sportbackLED Digital Matrix

Yuri Lo Latte • 19 Maggio 2020


Previous Post