1

Nuova Audi TT RS, scopriamo tutti i segreti della nuova generazione

Come promesso, dopo il nostro primo articolo sulla Nuova Audi TT RS, andiamola a scoprire nei dettagli, per carpirne tutti i segreti, nell’attesa di poterla guidare! Motore, impiante frenante, assetto, insomma tutto quello che c’è da sapere su questa piccola “supercar”.

tt5

Più leggero e potente che mai: il motore 2.5 TFSI
Oggi Audi compie un altro passo in avanti, adottando per TT RS una versione completamente rivisitata di questo motore turbo. I 2.480 cm3 di cilindrata sviluppano ora il 17% di potenza in più: 400 CV (294 kW), che corrispondono a una potenza specifica di 161,3 CV per litro. 480 Nm di coppia massima sono disponibili a 1.700 giri e rimangono costanti fino a 5.850 giri. Nelle partenze da ferma la nuova Audi TT RS Coupé accelera fino a 100 km/h in 3,7 secondi – 3,9 secondi nel caso di Roadster. La velocità massima è autolimitata a 250 km/h, estendibile a richiesta fino a 280 km/h. Con una lunghezza inferiore ai 50 cm, il motore 2.5 TFSI risulta quindi estremamente compatto e pesa 26 chilogrammi in meno rispetto alla versione montata sul modello precedente. Il solo basamento, ora realizzato in alluminio, consente una riduzione di 18 chilogrammi. Questo avvantaggia in misura rilevante il peso complessivo della nuova TT RS e ottimizza ulteriormente la distribuzione del carico sugli assali. Complessi interventi hanno consentito di ridurre l’attrito interno e d’incrementare l’erogazione di potenza. Le canne dei cilindri sono rivestite al plasma, i cuscinetti di banco sono più stretti di 6 millimetri. L’albero motore è cavo, pesando quindi un chilogrammo in meno mentre i pistoni in alluminio integrano canali per l’olio di raffreddamento. Quando il propulsore lavora a carico elevato, le valvole a farfalla nel circuito dei gas di scarico si aprono, generando un suono ancora più pieno. Sia con l’impianto di scarico RS di serie sia con l’impianto di scarico sportivo RS con terminali neri, disponibile a richiesta, il conducente può gestire il comando delle valvole a farfalla dei gas di scarico agendo sul tasto Sound nella consolle centrale.

Il cambio a doppia frizione a sette rapporti : innesti istantanei
Sui nuovi modelli Audi TT RS è di serie il cambio S tronic a sette rapporti, in grado di eseguire innesti istantanei. Il cambio a doppia frizione entusiasma per il suo elevato rendimento e l’ampia estensione dei rapporti, con marce basse corte e la settima marcia che offre un rapporto lungo per il massimo contenimento dei consumi. Uno scambiatore di calore a piastre raffredda l’olio del cambio, mentre una nuova coppia conica verso l’albero cardanico consente una riduzione del peso di circa due chilogrammi. Il conducente può comandare la trasmissione a sette rapporti S tronic con la leva del cambio o con i paddle sul volante sportivo in pelle, di serie. Nelle partenze il Launch Control interviene per consentire la massima accelerazione a fronte di un minimo slittamento degli pneumatici.

tt16

La trazione quattro®
La nuova TT RS utilizza la trazione integrale permanente quattro. La frizione a lamelle elettroidraulica presenta una struttura compatta e leggera e il suo posizionamento all’estremità dell’albero cardanico avvantaggia la distribuzione del carico sugli assali. Il nuovo software per la dinamica di marcia quattro calcola costantemente la coppia che deve essere trasmessa all’assale posteriore. Rispetto al modello precedente, tale ripartizione è ancora più precisa, poiché il sistema di regolazione è in grado di stabilire la condizione di marcia in modo ancora più esatto. Risultato: TT RS non è mai stata così agile. Il software rileva la coppia necessaria sull’assale posteriore e, su tale base, stabilisce mediante calcoli ultraveloci come attivare la pompa dell’olio a gestione elettronica. Percorrendo tratti ricchi di curve a elevata velocità, la frizione può convogliare parzialmente la coppia motrice all’assale posteriore già all’ingresso in curva. Alla variazione del carico, la ripartizione della coppia garantisce un inserimento fulmineo in curva.

tt18

Assetto sportivo RS: per il massimo divertimento al volante
L’assetto è stato modificato specificatamente per rendere ancora più dinamica e precisa la vettura e si caratterizza per il sofisticato asse posteriore multilink a quattro bracci. Il servosterzo progressivo, il cui rapporto di trasmissione diviene sempre più diretto con l’aumentare dell’angolo di sterzata, vanta una messa a punto sportiva specifica RS. Il setup di molle e ammortizzatori è rigido, mentre la carrozzeria è ribassata di dieci millimetri rispetto al modello base. Lo stesso vale anche per l’assetto sportivo RS plus con Audi magnetic ride, fornibile a richiesta, con il quale è possibile modificare in modo variabile la curva caratteristica degli ammortizzatori elettronici tramite l’Audi drive select. Di serie TT RS Coupé e TT RS Roadster montano cerchi in lega da 19 pollici a cinque razze a poligono, con pneumatici 245/35. A richiesta sono disponibili cerchi fucinati ultraleggeri da 20 pollici a 7 razze a rotore, con pneumatici 255/30. Entrambi i tipi di cerchi sono disponibili in color argento, titanio opaco o nero antracite lucido.

tt22

L’impianto frenante
I dischi in acciaio autoventilanti e forati sull’assale anteriore misurano 370 millimetri di diametro. Perni in acciaio inox collegano gli anelli di attrito alle campane in alluminio al fine di consentire una rapida dissipazione del calore. Le pinze freno a otto pistoncini con logo RS sono verniciate in nero (in rosso a richiesta). In alternativa, sull’assale anteriore vengono offerti dischi freno in carboceramica particolarmente leggeri e resistenti all’usura. In questo caso le pinze sono verniciate in grigio. Sul retrotreno vengono impiegati dischi monoblocco da 310 millimetri di diametro.

tt8

Novità assoluta su un modello Audi di serie: gruppi ottici posteriori Matrix OLED
Di serie TT RS è equipaggiata con gruppi ottici posteriori a LED. A richiesta Audi dota il modello di una novità assoluta: i gruppi ottici posteriori Matrix OLED (organic light emitting diode) con design 3D. La loro luce è estremamente omogenea e ricca di contrasti e può essere regolata in modo progressivo e continuo. Non produce ombre né richiede riflettori o fibra ottica. Queste qualità rendono le unità OLED efficienti e leggere. In ciascun gruppo ottico posteriore si trovano quattro sottilissimi corpi illuminanti, posizionati uno accanto all’altro e progressivamente più piccoli dall’interno verso l’esterno. Il più grande di essi reca una scritta TT e il logo dei quattro anelli Audi.

tt4

Il design: Sportivo e scultoreo
Tre le misure che esprimono al meglio le proporzioni sportive: 4,19 m di lunghezza, 1,83 m di larghezza e solo 1,34 m d’altezza. I designer Audi hanno preservato il minimalismo senza tempo della TT originaria, reinterpretandone allo stesso tempo numerosi elementi. In questo modo sono stati impreziositi gli esterni, arricchiti con numerosi e accattivanti dettagli. L’imponente calandra single frame si fregia sulla zona inferiore di un logo «quattro» e appare ancora più importante grazie alla struttura a nido d’ape. Le prese d’aria, dietro le quali sono collocati dei radiatori supplementari, si presentano con il medesimo look e sono racchiuse da una spessa cornice e suddivise da listelli obliqui. La presa d’aria centrale è delimitata verso il basso da un inserto. I proiettori a LED sono di serie, a richiesta sono disponibili unità Matrix LED che regolano la luce abbagliante in modo intelligente e molto flessibile. Sulla zona posteriore dei nuovi modelli TT RS si nota l’alettone fisso, che poggia su due sottili supporti doppi. In alternativa, Audi offre sia per Coupé che per Roadster uno spoiler a estrazione automatica. Sotto il paraurti è presente un inserto del diffusore dai contorni molto pronunciati, con quattro pinne verticali, ai lati del quale sfociano i due terminali ellittici dell’impianto di scarico RS. Sulla fiancata dei nuovi modelli TT RS sono presenti longarine sottoporta dalla forma aerodinamica. Il risultato è un ridotto coefficiente cx: 0,32 per Coupé e 0,33 per Roadster.

tt23

L’abitacolo
Il cockpit, con la sua plancia sottile ed ergonomica, offre un’ottima leggibilità. Si apprezzano le bocchette d’areazione rotonde, posizionate sulla consolle centrale, che ospitano gli elementi di comando del climatizzatore automatico comfort. I sedili sportivi RS in posizione bassa, presentano una struttura leggera, appoggiatesta integrati, fianchetti dal profilo molto pronunciato e, a richiesta, sono dotati di regolazione pneumatica. I rivestimenti in Alcantara dei sedili sportivi RS sono trapuntati con motivo a losanghe. Sugli schienali sono presenti loghi RS stampati. Ancora più preziosi si presentano i rivestimenti in pelle traforata Nappa, anche questi con impuntura a losanghe, disponibili in quattro combinazioni di colori: nero/grigio, nero/rosso, marrone Murillo/grigio e marrone palomino/grigio. Gli inserti sono in alluminio Race; a richiesta sono disponibili in carbonio. I pacchetti design RS in rosso e grigio pongono accenti cromatici nell’abitacolo, sulle bocchette di aerazione, sulle cinture di sicurezza e sui tappetini con logo RS. Completano l’offerta diversi pacchetti pelle, che valorizzano ulteriori elementi degli interni. Nuova Audi TT RS è un’auto sportiva particolarmente adatta anche all’impiego quotidiano. Su Coupé, sotto il lungo portellone del vano bagagli, è disponibile un volume di carico di 305 litri, che diventano 712 abbattendo gli schienali posteriori. Roadster offre un volume vano bagagli di 280 litri.

tt12

Sensazioni da pista
Il volante sportivo in pelle RS con bilancieri, in dotazione di serie, oltre ai tasti multifunzione presenta due comandi per l’avviamento e l’arresto del motore e per il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select. Anche l’Audi virtual cockpit, in dotazione di serie, è ispirato alla strumentazione di un’auto da competizione. Lo schermo TFT da 12,3 pollici visualizza tutte le informazioni con grafiche ad alta risoluzione specificatamente elaborate. Il conducente può scegliere fra tre modalità. La visualizzazione classica mette in primo piano tachimetro e contagiri, con la modalità «Infotainment» che mette in evidenza la mappa della navigazione. Al centro della schermata RS si trova il contagiri, che integra un indicatore di velocità. Intorno a questo elemento è possibile configurare la visualizzazione di ulteriori informazioni, per esempio coppia motore, potenza, pressione degli pneumatici e forza g.

tt20

I sistemi Infotainment e gli equipaggiamenti
L’offerta di Infotainment è rappresentato dal sistema di navigazione MMI plus con MMI touch. La sua struttura di menu è caratterizzata da una gerarchia semplice e intuitiva, che ricorda quella dei moderni smartphone, e comprende una ricerca a testo libero. Il sistema è completato da comandi vocali naturali, in grado cioè di comprendere domande e indicazioni di gergo comune come, per esempio, «Dove posso fare rifornimento?» oppure «Voglio telefonare a Mario Rossi». Su Roadster i microfoni dell’impianto vivavoce sono integrati di serie nelle cinture di sicurezza, per la massima qualità della voce. Il completamento ideale del sistema di navigazione MMI plus è offerto dal modulo Audi connect. Questo consente di usufruire in vettura di servizi Internet dedicati tramite il veloce standard LTE, mentre i passeggeri possono collegare alla rete i loro dispositivi portatili grazie all’hotspot WLAN. L’Audi phone box all’interno dell’appoggiabraccia centrale collega senza fili il telefono cellulare all’antenna della vettura, mediante accoppiamento a corto raggio. Con il caricamento wireless, conforme allo standard Qi, la corrente fluisce per induzione da una bobina sul fondo del box fino alla bobina ricevente nello smartphone. Per la prima volta, tramite l’Audi smartphone interface possono essere visualizzate direttamente nell’Audi virtual cockpit anche selezionate App presenti sullo smartphone. Come dotazione di serie, nell’abitacolo sono presenti otto altoparlanti, che diventano nove con l’Audi Sound System, disponibile a richiesta. Con il Bang & Olufsen Sound System gli altoparlanti arrivano a dodici. In quest’ultimo caso le mascherine dei woofer per toni bassi sono dotate di fibre ottiche a LED.

I nuovi modelli TT RS saranno ordinabili presso le Concessionarie a partire da fine agosto. Il lancio commerciale è previsto per la fine del 2016.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Audi TTaudi tt rsAudi TT RS roadstersalone di pechino 2016

Yuri Lo Latte • 27 Aprile 2016


Previous Post

Next Post